L’aggravante dell’uso del mezzo fraudolento nel furto in supermercato

L’aggravante dell’uso del mezzo fraudolento nel furto in supermercato

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 40354 del 30 settembre 2013 hanno dichiarato che il mero occultamento, all’interno di una borsa (o analogo contenitore) ovvero sulla persona, della merce sottratta dagli scaffali di un esercizio commerciale, nel quale si pratichi la vendita a self service, non configura la circostanza aggravante dell’uso del mezzo fraudolento, prevista per il furto dall’art. 625, comma 1 n. 2, c.p. Tale condotta, invero, rappresenta un banale, ordinario, accorgimento che non vulnera in modo apprezzabile le difese apprestate a tutela del bene.