Guida in stato di ebbrezza e assunzione di farmaci

Guida in stato di ebbrezza e assunzione di farmaci

La concomitante assunzione di alcool e farmaci che possano determinare effetti sedativi, sonnolenza, vertigini e/o diminuzione dello stato di vigilanza, può concretamente determinare una riduzione delle performance psicofisiche necessarie per porsi alla guida di un veicolo. Se all’assunzione di alcool etilico si aggiunge l’assunzione di farmaci a base alcoolica, può derivarne il mantenimento di livelli alcoolemici più elevati per il rallentamento della metabolizzazione ed eliminazione dell’etanolo.